Cosi' ho fatto risparmiare 6000 shekel ai miei clienti


"Grazie mille! È ottimo che tu abbia controllato, perché ci sono così tante cose che avremmo pagato per niente…"

Quando acquisti un appartamento su carta (cioè in un edificio in costruzione) e apporti modifiche alla planimetria originale fornita dall'impresa, il costruttore ti addebita delle cifre extra per queste modifiche.

Nel contratto di acquisto, c'è un allegato, chiamato "mifrat tehni", in cui sono elencate le specifiche di tutti gli articoli inclusi nel prezzo.

Come ad esempio prese, interruttori, lavandini, rubinetti e così via.

Nel mifrat e' specificato anche il costo per aggiunte e modifiche.

In questo caso, ho verificato il preventivo per le modifiche e ho riscontrato diversi errori. Ho trovato errori nei prezzi che non corrispondevano al prezzo del mifrat ed errori nei paragrafi riguardanti le opera aggiuntive.

Ad esempio, al cliente erano stati addebitati per errore quattro nuovi prese elettriche nei bagni anziché due.

Secondo il contratto, le modifiche nella posizione delle pareti dovrebbero essere incluse nel prezzo originale. Invece, per errore, hanno addebitato ai miei clienti 4000 NIS + iva per le suddette modifiche.

Grazie alla mia verifica, i miei clienti hanno risparmiato (o meglio, evitato di regalare all'impresa) ben 6000 NIS!


Featured Posts
Posts Are Coming Soon
Stay tuned...
Recent Posts
Archive
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

contattami: +972-52-6452002

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon

Tutti i diritti sono riservati a Deborah Schor Elyasy ©2017

mock07 (1)ita.png